07
luglio
15:30 — 23:30

Caricamento Eventi

Clicca qui per visualizzare la locandina: Arena_Verona_Nabucco_2018 

 

Insieme all’Opera “Nabucco di Giuseppe Verdi”

nella fantastica scenografia dell’Arena di Verona

07 Luglio 2018

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Ritrovo a Milano, in via Galvani, di fronte all’hotel Hilton alle ore 15:30. Partenza con pullman G.T. per Verona alle ore 15:45. Cena libera.

Alle 21:00 circa presso l’Arena inizio dell’opera “Nabucco”. Il Nabucco è una delle più celebri opere di Giuseppe Verdi, non solo per la splendida musica, ma anche per il forte valore simbolico che l’opera ebbe nelle lotte per l’Indipendenza d’Italia. La vicenda degli schiavi ebrei, deportati in Babilonia voleva infatti essere un’allegoria del popolo italiano del Lombardo-Veneto sotto il giogo austroungarico nell’800. Il celeberrimo coro del “Va pensiero” diventerà uno degli inni alla libertà d’Italia che accompagneranno le lotte del Risorgimento. La trama si fonda su alcune vicende storiche. Nabuccodonosor (o Nabukadrezzar), fu un potente sovrano dell’impero babilonese salito al trono nel 604 a.C.. Nel 596 e nel 587, a seguito delle imponenti campagne militari per il consolidamento dell’impero, egli espugnò per due volte Gerusalemme. Nelle confuse fasi della presa di Gerusalemme da parte di Nabuccodonosor, si intrecciano le vicende di amore, gelosia e ambizione di Ismaele, nipote del re di Israele e Fenema, figlia di Nabuccodonosor. Fenema ha liberato Ismaele quando questi, ambasciatore a Babilonia, era stato imprigionato, i due si amano, e ora toccherà a Ismaele salvare Fenema che si trova prigioniera a Gerusalemme. Tra i due si inserisce Abigaille, figlia guerriera, e illegittima, di Nabuccodonosor, anch’essa innamorata di Ismaele (per il suo rifiuto l’aveva infatti fatto imprigionare a Babilonia) e decisa a vendicarsi per il rifiuto che questi le ha opposto.  Gerusalemme cade sotto l’assedio babilonese per la volontà di Ismaele di salvare Fenema, e gli ebrei vengono deportati in schiavitù in Babilonia. Diffondendo la voce che Nabucco è caduto in guerra, Abigaille prende il potere e minaccia di sterminare il popolo ebreo. Dopo una serie di colpi di scena in cui intervengono anche miracoli divini, Nabucco dopo aver perso e ritrovato il senno, riprende il potere, riconosce il Dio degli ebrei e libera gli israeliti. Abigaille muore avvelenata. Musica di Giuseppe Verdi nell’allestimento firmato da Arnaud Bernard.Al termine, rientro nei luoghi di partenza.

 

Quota individuale di partecipazione (min. 40 partecipanti):

Soci Dipendenti e Familiari Conviventi: € 34,50 (per i primi 40 iscritti)

Soci Aggregati: € 59,50

 

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in bus G.T.; ingresso all’Arena nei settori D-E; assicurazione medico/bagaglio; Polizza infortuni.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli extra a carattere personale e quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

 

Prenotazioni via e-mail a info_cral@regione.lombardia.it indicando nome e cognome dei partecipanti. E’ richiesto il saldo entro 7 gg dalla conferma.

 Termine ultimo per prenotarsi, salvo esaurimento posti: 16/05/2018                                                                        

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Dettagli

Data:
7 luglio
Ora:
15:30 - 23:30
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , ,